Archivio

Fra-Ita1_1024x768

0

Scuola Franco-Italiana di Firenze al CVCP

Progetto Vela-Rispetto dell’Ambiente della scuola Franco-italiana di Firenze al CVCP

A fine maggio ed a metà giugno scorso, il Club Velico di Castiglione della Pescaia ha accolto 26 alunni di 2a, 3a media e 2a liceo della Scuola Franco-italiana-MLF di Firenze per un corso di vela. Questo corso s’iscriveva nell’ambito di un progetto d’Istituto, innovante e motivante per i ragazzi, realizzando il conubio naturale vela/rispetto dell’ambiente marino, aveva l’intento della promozione dello sport velico ai giovani, incrementando la presenza e l’offerta di vela nel mondo scolastico, al fine di instaurare ed accrescere una cultura marinara, con particolare riferimento alla comprensione ed al rispetto dell’ambiente e permettendo (perché no) d’individuare futuri atleti della vela.
E stato una bella opportunità per gli studenti che hanno goduto di condizioni meteo ideali. Dopo un discorso di benvenuto in francese dal presidente del CVCP Maurizio Bartolozzi; Marco, Letizia, Francesco e Riccardo hanno spiegato tra altre nozioni: i rudimenti della fisica della vela… Come può andare avanti una barca a vela? Cosa sono le andature?… Le basi del meteo marino e della sicurezza in mare… Dopodicché, i ragazzi uscivano in mare su imbarcazioni 555.
L’innovazione dell’azione svolta è stata la partecipazione motivata ed entusiasta degli alunni, distribuiti in gruppi, coordinati dalla loro insegnante di Scienze, Nathalie Lafenêtre, hanno preparato il loro soggiorno di scoperta della vela e rispetto dell’ambiente, dalle visite alle attività veliche, informandosi sulla sicurezza tanto in mare che a terra.

Oltre alla vela, hanno anche scoperto la cittadina di Castiglione della Pescaia, dalle origini etrusche, dominata dal borgo medievale caratteristico. Così, sono stati accolti dalla directrice della biblioteca Italo Calvino che le ha presentato la vita e le opere dello scrittore internazionale  Italo Calvino, ponendo l’accento sul suo rapporto stretto con Castiglione della Pescaia e con le scienze. La sera del 15 giugno, un gruppo di ragazzi ha avuto la fortuna di poter ammirare un’eclisse lunare ed il suo riflesso sul mare, dall’alto della Piazza Georg Solti, nel borgo medioevale che avevano visitato.

Ma non poteva mancare neanche un’escursione verso il padule Diaccia-Botrona, zona umida d’interesse internazionale dal 1991 secondo la Convenzione Ramsar, diventata Riserva Naturale Protetta della regione Toscana nel 1996. Dall’alto della Casa Rossa, i ragazzi hanno potuto osservare diversi uccelli migratori quali i fenicotteri che vi nidificano da sette anni. Sono stati molto interessati nel scoprire anche le piante commestibili del padule come la salicornia, la portulaca o la liquirizia.

Questo progetto – iscritto nel progetto d’Istituto ed in accordo col Tronco comune (Socle commun) francese delle conoscenze e delle competenze si era posto l’obiettivo di fare crescere nei giovani franco-italiani una cultura del mare con rispetto dell’ambiente marino, rendendogli più responsabili e fiduciosi nel loro futuro, dando senso ai loro insegnamenti, facendogli scoprire uno sport così appasionante e formatore che la vela.     “ Obbiettivo raggiunto!

Comments

There are no comments yet.

Leave a Reply

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*

© CVCP - Club Velico Castiglione della Pescaia. P.iva 00955940531. All rights reserved.